Il debito pubblico degli Stati Uniti sta diventando problematico. Ciò è stato accentuato dalla recente impennata dei rendimenti dei titoli del Tesoro a lungo termine. Anche la spesa per gli interessi è un problema, e continuerà ad esserlo visto che i tassi di interesse della Federal Reserve rimarranno elevati per un po’ di tempo.

Si stima che il deficit del bilancio federale ammonterà a circa 1,7 trilioni di dollari per l’anno fiscale fino a settembre 2023, ovvero oltre il 6% del prodotto interno lordo. Questo deficit rappresenta una piccola percentuale del prodotto interno lordo e può essere gestito attraverso politiche fiscali adeguate.

Gli Stati Uniti si trovano ora ad affrontare un debito pubblico superiore al PIL, future emissioni di debito con tassi più elevati e un rapporto del servizio del debito che cresce più rapidamente dell’economia. Ma tutto ciò probabilmente non trascinerà il paese sul lastrico. Continua a leggere questo articolo sul debito pubblico degli Stati Uniti per comprendere meglio come si possa evolvere la situazione attuale.

Debito pubblico degli Stati Uniti – gli interessi sul debito aumentano insieme ai rendimenti

Dall’inizio di questo secolo, il debito pubblico degli Stati Uniti è aumentato ad un tasso di crescita annuo del 7,7%. Ciò è in contrasto con il PIL e i costi del servizio del debito, che sono cresciuti a tassi annuali del 4,3% e 4,4%, rispettivamente.

Il tasso più basso di crescita annuale dei costi del servizio del debito è stato aiutato dai tre significativi cicli di allentamento della politica monetaria della Fed.

Ma oggi la banca centrale sta portando avanti l’inasprimento monetario più aggressivo degli ultimi decenni e continuando a ridurre le sue partecipazioni in titoli del Tesoro con il suo programma di quantitative tightening (QT). Allo stesso tempo, gli investitori stranieri, le banche statunitensi e i governi stanno riducendo le loro partecipazioni in Treasuries statunitensi.

Come risultato, quest’anno il rendimento dei titoli di Stato a 10 anni è passato dal 3,3% di aprile al recente massimo del 4,8%. 

In concomitanza con il ciclo di aumento dei tassi della Fed, gli interessi netti sul debito pubblico come percentuale delle entrate fiscali sono aumentati da meno dell’8% al 14%.

interesse netto stati uniti

Per dare una visione chiara di quanto effettivamente sia grande il debito statunitense abbiamo raccolto una serie di dati che ti possono essere utili per comprendere le sue dimensioni.

Quanto è grande davvero il debito statunitense?

Ecco alcuni modi per mettere in prospettiva l’attuale livello del debito statunitense, pari a circa 33 trilioni di dollari:

Questi dati offrono una chiara visione dell’enormità del debito statunitense, sottolineando l’importanza di strategie e politiche efficaci per gestire questa sfida economica in modo responsabile.

Il debito pubblico funziona in maniera diversa

Per il governo il debito non funziona come per le famiglie o le imprese. I governi giocano secondo regole di portafoglio completamente diverse.

Ovviamente anche i governi devono onorare i loro debiti, pagare gli interessi e rimborsare il capitale alla scadenza delle obbligazioni. Ma per farlo possono emettere nuove obbligazioni e persino prendere in prestito per pagare gli interessi purché il debito complessivo non cresca troppo più velocemente delle entrate.

Quindi la capacità degli Stati Uniti o di qualsiasi nazione sovrana di gestire il proprio debito si riduce a una domanda: può ancora produrre entrate per far fronte ai propri obblighi? E la risposta è sì!

In questo articolo abbiamo cercato di affrontare la tematica sul debito pubblico degli Stati Uniti in modo chiaro, se vuoi leggere ulteriori contenuti non ti resta che dare un’occhiata al nostro blog!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *